6 aspetti da curare per migliorare i tuoi video su YouTube

Sei uno Youtuber? Vuoi provare a emergere dalla massa? Perchè non cominciare dal migliorare la qualità dei tuoi video? Oggi sono qui proprio per darti qualche consiglio su come migliorare i tuoi video su YouTube.

Nei due video presenti in questo articolo trovi tutti i dettagli. Per andare al sodo quali aspetti bisogna curare per migliorare i propri video? Io ne ho individuati principalmente 6 e sono:

  1. BILANCIAMENTO DEL BIANCO
  2. ILLUMINAZIONE
  3. INQUADRATURA – SFONDO
  4. AUDIO
  5. MONTAGGIO – COLOR CORRECTION
  6. SIGLA – END CARD – ANNOTAZIONI

Partiamo dal BILANCIAMENTO DEL BIANCO, aspetto fondamentale in un video almeno fino a quando le nostre reflex non potranno girare filmati nel formato RAW. Col bilanciamento del bianco noi andiamo a dire alla nostra fotocamera qual è il bianco in una scena illuminata in una certa maniera e una volta che la fotocamera sa qual è il bianco si regolerà per calibrare tutti gli altri colori.

Altro aspetto importante (fondamentale direi) è L’ILLUMINAZIONE. L’illuminazione è tutto ed è inutile dire che una buona luce fa la differenza! Pensa che io nei miei primi video su YouTube come illuminazione usavo la sola luce proveniente dalla finestra e la lampadina della mansarda. Non proprio ciò che si dice un’illuminazione curata.

Col tempo poi sono arrivato a testare il classico set up dei tre punti luce ovvero una luce principale puntata dall’alto verso il basso a 45° rispetto alla telecamera, dalla parte opposta una luce di riempimento per riempire un po’ le ombre e infine una terza luce da dietro.

In più come detto ho anche una finestra che però tenevo oscurata per non andare a mischiare due sorgenti luminose, ovvero la luce del sole (la cui dominate tende al blu) e la luce delle lampade (tendente al giallo).

La luce mi ripeto è fondamentale, una cattiva illuminazione rende un video davvero brutto per cui curala il più possibile, spendi una buona parte del tuo budget per delle buone luci e vedrai la differenza.

arriviamo ora al terzo aspetto ovvero l’INQUADRATURA anche questo molto importante, l’inquadratura è infatti una delle primissime cose cui si deve pensare quando si gira un video.

Cosa inquadrare? Cosa inseriamo nell’inquadratura e cosa escludiamo? Io dopo varie prove ho deciso di usare una focale di circa 50mm che corrisponde più o meno al campo visivo con una messa a fuoco accettabile dell’occhio umano (40 gradi su 180). Inoltre così ho lo sfondo leggermente fuori fuoco in modo da staccarmi un po’ da quest’ultimo. Se fosse tutto a fuoco sembrerei appiccicato sullo sfondo, così invece si dà un po’ di profondità alla ripresa.

Per quanto riguarda lo sfondo cerca di personalizzarlo magari con oggetti che richiamino ciò di cui parli nei tuoi video, e una volta scelto se riesci tienilo sempre uguale, ciò aiuterà il processo di fidelizzazione degli spettatori con il tuo canale, come se quando guardano un tuo video andassero a casa di un loro amico.

Passiamo ora al capitolo AUDIO e attento perchè questa è una regola d’oro che conviene stamparsi in testa:

puoi fare un video perfetto, ma se hai un pessimo audio sarà tutta fatica sprecata.

Paradossalmente infatti è meglio avere un video di bassa qualità che si sente bene piuttosto che il contrario, per cui è fondamentale avere un buon microfono col quale registrare la tua voce, ho detto buono eh non devi stare a spenderci 2000 euro.

    • il primo che mi sono comprato io è stato un Videomic Rode, che ora uso più per le riprese in esterno.
    • Per i video qui in casa, dove ho il controllo sull’audio, utilizzo uno Zoom H1 che a differenza del Rode cattura l’audio globale invece che quello della zona dove è puntato.
  • Infine uso un microfono Lavalier nei video col green screen.

Passiamo ora al capitolo MONTAGGIO – COLOR CORRECTION. Allora qui dipende dal tuo stile, io tutti i video che realizzo me li scrivo e qui apro una piccola parentesi (scriversi i video e pianificarli bene secondo me è molto meglio che improvvisarli).

Comunque dicevo scrivendoli tutti non ho il tempo di impararli a memoria quindi mi tengo sotto mano il cellulare e se, durante la registrazione, ho qualche lapsus mi fermo, leggo e ricomincio e poi al montaggio faccio dei tagli abbastanza frequenti anche per eliminare i momenti vuoti.

Del resto oggigiorno il tempo libero è sempre meno per cui secondo me più si è veloci e meglio è, senza naturalmente risultare confusionari..

Per quanto riguarda la correzione colore io giro i miei video con un profilo neutro (con contrasto e saturazione bassi) per essere poi più libero in post produzione. Tuttavia non è che faccio chissà cosa, regolo il contrasto con lo strumento curve, applico una leggera dominante azzurrina col correttore rapido colori perché mi piacciono le tonalità fredde e stop. Ma questi sono i miei gusti, ognuno ha i suoi!

E arriviamo così all’ultimo aspetto che interessa sia l’inizio che e la fine di un video, sto parlando della SIGLA e delle END CARD. La sigla ho imparato che o è corta o conviene non averla affatto. La prima sigla che utilizzavo io durava tipo 30 secondi, un suicidio per lo spettatore! Adesso invece è molto più corta e frizzante, diciamo che in generale dovrebbe durare al massimo 10 secondi.

Passiamo alle End Card ovvero i messaggi che si mettono alla fine del video con i link ai nostri social network, alle playlist o ad altri nostri video. Le End Card secondo me sono molto importanti perchè se allo spettatore il video è piaciuto alla fine trova subito collegamenti ad altri nostri lavori. Si lo so è un po’ una menata stare a mettere tutti i collegamenti ogni volta però secondo me è uno strumento molto valido per fidelizzare il pubblico.

Bene con questo articolo e questi due video ho voluto darti qualche consiglio basato su quella che è stata finora la mia esperienza su YouTube. L’ultima cosa che mi sento di dirti è quella di sperimentare sperimentare e sperimentare ancora perchè solo così potrai migliorarti sempre di più.

Spero che questo articolo ti sia piaciuto, a me non resta altro che darti appuntamento ai prossimi articoli e ti ricordo che puoi trovarmi sia su Facebook che su Youtube!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...