Panasonic GH4 + Metabones Speed Booster – La combinazione definitiva

Bentornato! Oggi sono qui per parlarti a fondo della Panasonic Lumix GH4 e del suo compagno di giochi, il Metabones Speed Booster. Ma prima di fare qualsiasi cosa ecco l’unboxing:

La Panasonic Lumix GH4 è una fotocamera con sensore micro quattro terzi che è a tutti gli effetti una videocamera in grado di girare video in 4K.

Con un sensore di 16 megapixel effettivi questa macchina scatta sia in jpeg che in raw e ha un otturatore tarato su circa 200.000 scatti.

In più riprende video in 1080 e come detto in 4K con un bitrate che in 1080 può arrivare fino a 200mbps.

Bene dopo queste informazioni proprio basilari facciamo una panoramica esterna della GH4:

Allora partendo dalla parte alta della GH4 ecco cosa troviamo:

Senza titolo-1

  • la spia di connessione wifi;
  • l’interruttore di accensione e spegnimento;
  • il segno di riferimento per la messa a fuoco;
  • un pulsante personalizzabile;
  • i tre pulsanti per impostare la compensazione dell’esposizione, la sensibilità ISO e il bilanciamento del bianco;
  • le due rotelle per impostare diaframma e tempo di scatto;
  • il pulsante di scatto;
  • il selettore delle modalità di funzionamento con relativo pulsante di bloccaggio;
  • il flash con relativa slitta e pulsante per aprirlo;
  • il microfono;
  • il selettore per impostare le varie modalità di scatto (la raffica va da 2 a 40 scatti al secondo);
  • la presa di sincronizzazione flash.

Passiamo poi al lato sinistro dove troviamo:

Senza titolo-3

  • la presa per il microfono;
  • la presa per le cuffie;
  • la presa AV e quella HDMI;
  • il pulsante di rilascio dell’obiettivo.

Sul lato destro invece troviamo l’alloggio per la scheda di memoria e la presa per il telecomando a scatto remoto. Sul retro invece abbiamo:

Z-gh4-back

    • il pulsante di riproduzione;

    • il pulsante per passare da mirino a schermo o personalizzabile come si preferisce;
    • mirino col selettore di regolazione diottrica;
    • il pulsante di registrazione;
    • il pulsante di blocco esposizione e messa a fuoco con la levetta per impostare le varie modalità di messa a fuoco (AFS messa a fuoco singola per sogg fermi – AFF messa a fuoco flessibile, che viene corretta se il soggetto si muove quando il pulsante di scatto è parzialmente premuto);
    • pulsante quick menu e pulsante per impostare la modalità di messa a fuoco automatica, entrambi personalizzabili;
    • l’altoparlante;
    • il pulsante disp. per cambiare la modalità di visualizzazione delle informazioni;
  • la rotella con quattro selettori e il tasto menu centrale;
  • il pulsante di eliminazione.

Al di sotto naturalmente abbiamo l’attacco per il treppiede e l’alloggiamento della batteria.

Per la panoramica del menu e di quello che si vede sul display ti rimando al video sopra.

Ma adesso veniamo all’accessorio che ho deciso di abbinare alla Panasonic GH4. Sto parlando dello Metabones Speed Booster.

Lo Speed Booster XL 0.64x è formato da 6 elementi che non solo permettono di ridurre il crop factor dei sensori quattro terzi ma permettono anche di incrementare l’apertura massima delle lenti usate sulla macchina, rendendole perciò più veloci (da qui il termine speed booster).

mb-spnfg-m43-bm1_01s

Ma proviamo a capire meglio come funziona.

Se noi usiamo un obiettivo pensato per sensori full frame o Apsc su un sensore quattro terzi su di esso verrà proiettata un’immagine più grande rispetto a quella che può accettare. Verrà catturata solo la parte centrale, in poche parole avremo un ritaglio sull’immagine finale.

Lo Speed Booster invece concentra l’immagine proveniente dall’obiettivo proiettandola sul sensore quattro terzi, consentendogli così di sfruttare una maggiore quantità di luce, riducendo il crop factor e incrementando l’apertura massima del diaframma, il che è un vantaggio non da poco.

Per essere più precisi questo Speed Booster riduce il crop factor dei sensori da 2.0x a 1.28x, per cui se stessimo usando un 50mm questo diventerebbe un 64mm anziché un 100mm.

Nella modalità video invece il crop factor diminuisce da 2.34x a 1.50x. Per esempio usando un 16-35mm avremmo una lunghezza focale effettiva di 24-52mm.

Sullo Speed Booster è inoltre presente una ghiera per regolare il diaframma manualmente con quegli obiettivi moderni che ne sono sprovvisti, lo Speed Booster infatti è compatibile sia con lenti Nikon G che con lenti Nikon F.

Quindi che dire uno strumento davvero eccezionale che va detto ha un costo non indifferente, ma accoppiato alla Panasonic GH4 ti darà grandi soddisfazioni!

Spero che questo articolo ti sia piaciuto, a me non resta altro che darti appuntamento ai prossimi articoli e ti ricordo che puoi trovarmi sia su Facebook che su Youtube!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...