Un piccolo angolo di Paradiso – Da Camogli all’abbazia di San Fruttuoso

Oggi escursione insieme agli amici della sezione del C.A.I. sezione di Bolzaneto. Partenza da Camogli con percorso ad anello comprendente l’abbazia di San Fruttuoso. L’abbazia è situata nei pressi di Camogli nella baia omonima, all’interno del parco terrestre e marino del Monte di Portofino.

L’abbazia è dedicata a san Fruttuoso di Tarragona, vescovo e santo catalano del III secolo, le cui ceneri sono ivi conservate. L’abbazia sorse alla metà del X secolo ad opera di monaci greci e fu ricostruita tra la fine del secolo e l’inizio dell’XI per volere di Adelaide di Borgogna, vedova dell’imperatore Ottone I.

camogli_00001

Nello stesso secolo passò ai monaci benedettini. L’abbazia fu in seguito abbandonata e utilizzata come abitazione. Nel 1933 fu restaurata dallo Stato e nel 1983 i Doria Pamphili donarono gli edifici e i terreni al Fondo per l’Ambiente Italiano.

L’abbazia non è raggiungibile da alcuna arteria stradale, ma vi si può accedere soltanto via mare oppure percorrendo panoramici sentieri, tra i quali il sentiero delle Batterie.

camogli_00002

Il sentiero delle Batterie comincia dalla chiesa di San Rocco. Dal sagrato della chiesa si prende la stradina asfaltata che costeggia il mare. Dopo circa 40 minuti si arriva a quella che oggi è nota come località Batterie, dove si trovano i resti dei bunker costruiti durante la Seconda Guerra Mondiale. Da qui il percorso procede tra le rocce, il tratto forse più esposto e impegnativo.

Superato questo passaggio il sentiero procede tortuoso fino alla risalita per il valico della costa del Termine, poi si scende verso San Fruttuoso all’ombra della vegetazione che si apre lasciando intravvedere la cala di San Fruttuoso e infine l’omonima abbazia.

camogli_00004

Da qui si prosegue tirando su verso il Monte di Portofino, dal quale poi si scende di nuovo verso Camogli. Avevo compiuto parte di questo sentiero già all’epoca del liceo, più precisamente durante la gita di benvenuto al primo anno. Ripercorrerlo adesso mi ha portato alla mente tanti ricordi.

Puoi seguire altre mie escursioni su Instagram oppure nella mia playlist di Youtube.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...