Altri 10 consigli per migliorare le tue foto

In un articolo precedente ti avevo elencato 10 consigli per migliorare le tue foto. Oggi eccone altri 10!

1 – ILLUMINAZIONE FRONTALE

Parliamo di luce e più precisamente di illuminazione frontale. L’illuminazione frontale non genera ombre e restituisce i colori più intensi, ma non avendo ombre sul soggetto non si avranno forma e trama. E’ un’illuminazione ottima per ottenere un’esposizione corretta, ma come detto non essendoci ombre si avranno si colori forti ma poco contrasto e poca profondità.

image_00002.jpg

2 – ILLUMINAZIONE FRONTALE

L’illuminazione laterale invece è utile per dare profondità in quanto proietta le ombre del soggetto e accentua il contrasto tra zone illuminate e zone in ombra. 

DSC_1540.jpg

Nella foto sopra il sole al tramonto illuminava da sinistra le Tre Cime di Lavaredo, rendendo più marcato il rapporto tra luci e ombre e restituendo così un’idea di tridimensionalità all’immagine.

3 – CONTROLUCE

Il controluce invece lo si usa di solito quando vogliamo ottenere una silhouette, ma non solo.

wedding_00009

Se decidi di realizzare una foto in controluce uno dei principali pericoli è quello di avere un riflesso nell’obiettivo che finirà poi nella foto, ma non guardate a questi riflessi sempre come dei difetti, a volte invece possono essere sfruttati per dare un tocco in più alla foto.

marzia-e-stefano-2

Il riflesso blu appena sopra il volto della sposa secondo me non stona nell’immagine.

4 – LUCE DI RIEMPIMENTO

E se col controluce non volessimo ottenere una silhouette? Qui torniamo al discorso del range dinamico di una scena. Nella silhouette il rapporto tra aree chiare e scure è molto ampio e il sensore non riesce a coglierlo interamente per cui avremo o il soggetto tutto scuro o lo sfondo completamente bianco. Ma possiamo rimediare aggiungendo della luce, permettendo al nostro sensore di gestire meglio il range dinamico. Ma con cosa possiamo farlo? Ad esempio col flash.

2015 - Silvia e Francesco (8).jpg

In questo scatto al tramonto avevo la coppia di sposi un po’ in ombra, perciò ho acceso il flash e ho dato loro un colpetto di luce per schiarirli un po’.

5 – FOTOGRAFIA HIGH KEY e LOW KEY

Nella fotografia high key la luce è diffusa, dominano le aree chiare e il contrasto è molto ridotto.

image00123

Nella fotografia low key invece dominano le aree scure e la luce non è morbida (dal momento che dobbiamo ottenere ombre e contrasto).

image00084

Spesso chi vede questo tipo di foto pensa si tratti di immagini tecnicamente sbagliate, e invece soprattutto col bianco e nero queste due tecniche regalano davvero grosse soddisfazioni.

6 – QUANDO SCATTARE IN BIANCO E NERO?

A proposito di bianco e nero, quando scattiamo in bianco e nero non facciamolo così a caso giusto per alternarlo alle foto a colori. Scattiamo in bianco e nero per un preciso motivo, ad esempio per cogliere geometrie e contrasti tra forme diverse, il che risulta anche stimolante nello scegliere cosa fotografare.

dsc_1373-modifica
Cinque Torri

7 – ANTEPRIMA IN BIANCO E NERO

Avere un’anteprima in camera della foto in bianco e nero è molto utile per farci un’idea di come sarà il nostro scatto finale al computer. Per avere un’anteprima in bianco e nero sul display della fotocamera impostiamo il picture style corrispondete nel menu della nostra reflex.

nikon-menu-picture-control

8 – ISO BASSI

Quando scattiamo in bianco e nero cerchiamo di tenere gli ISO bassi poiché nelle foto in bianco e nero il rumore è più visibile rispetto che nelle foto a colori.

9 – RITAGLIO SI O NO?

Ritagliare una foto in postproduzione è giusto o sbagliato? A mio avviso saper ritagliare bene una fotografia in postproduzione non è così comune. Io spesso ritaglio le mie foto anche per trovare fotografie nelle fotografie e che ci crediate o no questo allena tantissimo il mio l’occhio fotografico, per cui per me si al ritaglio.

10 – RIEMPI L’INQUADRATURA

Riempiamo il fotogramma con il soggetto. Spesso chi è agli inizi quando fotografa un soggetto si limita a inquadrarlo e a scattare, senza avvicinarsi a esso. Che lo vogliate riprendere o meno nel suo contesto, avvicinatevi a lui e provate anche a far si che riempa l’intera inquadratura. Come diceva Robert Capa: “Se le tue fotografie non sono abbastanza belle, non sei abbastanza vicino“.

image00127.jpg

Bene questi erano altri 10 consigli sparsi, naturalmente per ognuno degli argomenti trattati si potrebbe stare a parlare per delle ore! Io spero di esserti stato utile, non mi resta altro che darti appuntamento ai prossimi articoli e ti ricordo che puoi trovarmi sia su Facebook che su Youtube!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...