10 consigli per la fotografia di paesaggio

Ciao! Eccomi qui oggi per darti qualche consiglio per migliorare la tua fotografia di paesaggio.

    • Cominciamo con una tripletta base, ovvero: treppiede, riduzione delle vibrazioni, scatto remoto. Il treppiede è fondamentale per la fotografia di paesaggio, ci permette infatti di annullare completamente le vibrazioni. E qui non essere tirchio, in fotografia chi spende tanto spende poco! Pensaci bene, è meglio comprare un treppiede economico che si rompe dopo poco tempo costringendoti a comprarne un altro e a spendere altri soldi o è meglio comprarne uno di qualità e non pensarci più? Naturalmente poi disattiviamo il sistema di riduzione delle vibrazioni (se presente sul nostro obiettivo) e infine utilizziamo lo scatto remoto, sarebbe meglio attraverso un telecomando sennò va bene anche lo scatto ritardato della tua reflex, così da ridurre al minimo le vibrazioni durante lo scatto.
    • Le vibrazioni si possono ridurre ulteriormente sfruttando la funzione mirror lock up (se presente sulla tua reflex), funzione tramite la quale si può sollevare lo specchio prima dell’esposizione, andando appunto a ridurre ancora di più le vibrazioni che potrebbero compromettere la nitidezza della foto.
    • E proprio per avere la massima nitidezza ricerca l’apertura più nitida del diaframma con la quale scattare. Di solito questa si trova all’incirca a due stop prima del diaframma più aperto. Altrimenti puoi cercare nei dati di scatto delle foto che ti sembrano più nitide il valore del diaframma che hai usato.
    • Inutile dirlo cerca di tenere il valore degli ISO il più basso possibile.
  • La luce migliore per i paesaggi è quella delle prime e delle ultime ore del giorno, nelle quali i raggi solari esaltano la tridimensionalità dell’ambiente, distendono le ombre e rendono la luce più morbida

dsc_1540

    • Quando possibile cerca di creare una serie di livelli all’interno del nostro scatto: sistema qualcosa in primo piano, qualcosa in mezzo e qualcosa sullo sfondo.
  • Fotografare le foreste ho scoperto che non è proprio semplicissimo, per facilitarci proviamo a fotografarle senza includere il terreno nello scatto.

image_00032

  • Quando fotografi un paesaggio non mettere la linea dell’orizzonte al centro esatto dell’inquadratura così da avere cielo e terra con la medesima porzione di inquadratura.

d7000-55

Scegli se dare prevalenza al cielo..

image_00009

..Oppure al terreno, a seconda di cosa vuoi esaltare di più.

iimage_00048

    • Verifica subito se hai bruciato le alte luci tramite la visione dell’istogramma, una comodità enorme che sarebbe da sciocchi non sfruttare.
  • In passato quando fotografavo paesaggi con alberi o altri oggetti grandissimi, quando poi rivedevo lo scatto questi non mi sembravano poi così grandi. Il motivo è che non c’era niente nella foto che ne rendeva tali le dimensioni. Per cui includiamo qualcos’altro nello scatto che appunto renda le proporzioni del soggetto, e perché no mettiamoci noi stessi nello scatto!

10414854_10205326792712881_9109062806095755915_n

Bene per cui questi erano 10 consigli che spero possano aiutarti a migliorare la tua fotografia di paesaggio. Io spero di esserti stato utile, non mi resta altro che darti appuntamento ai prossimi articoli e ti ricordo che puoi trovarmi sia su Facebook che su Youtube!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...