Storia del Cinema #14 – Registi e generi a Hollywood 1930 – 1945

Se vuoi approfondire ulteriormente gli argomenti legati al magico mondo del cinema ecco qualche lettura interessante:

L’ABC del linguaggio cinematografico……..https://amzn.to/2X4XtGz

La grammatica del montaggio………https://amzn.to/2uVsSPY

Fare un film………https://amzn.to/2v7Ldtj

La grammatica dell’inquadratura………https://amzn.to/2IcLdRa

La fotografia nei film vol.1………https://amzn.to/2KoaYzM

La fotografia nei film vol.2.…….https://amzn.to/2D8TGkh

Se nel capitolo precedente abbiamo fatto un discorso più generale sul cinema a Hollywood negli anni 30, oggi diamo uno sguardo più da vicino ai registi e ai generi più in voga di questi anni.

ERNST LUBITSCH si adeguò rapidamente al sonoro realizzando diversi musical e commedie come MANCIA COMPETENTE. Ricordiamo anche il bellissimo VOGLIAMO VIVERE (1942) bellissima quanto rara commedia sul nazismo.

mancia_competente_poster

Billy Wilder a questo riguardo coniò l’espressione “Tocco alla Lubitsch“, per definire il mix di umorismo e sottile erotismo tipico delle sue commedie.

JOHN FORD in questi anni girò OMBRE ROSSE (1939) che divenne un classico del genere western. Il film si svolge quasi interamente all’interno di una diligenza, spazio circoscritto in cui si confrontano personaggi diversi per valori e ideologie.

HOWARD HAWKS si affermò in questi anni dedicandosi a vari generi, LA SIGNORA DEL VENERDI’ e VENTESIMO SECOLO divennero un classico della commedia.

ALFRED HITCHCOCK arrivò a Hollywodd dall’Inghilterra sul finire degli anni 30, affascinato dalle possibilità tecniche che gli studios offrivano, mentre FRITZ LANG arrivò nel 1934 ma non raggiunse mai il prestigio ottenuto in Germania.

Il 1934 segna invece la svolta nella carriera di FRANK CAPRA, il suo ACCADDE UNA NOTTE si rivela infatti uno straordinario successo e sarà il primo film a conquistare i cinque Oscar maggiori (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior attore protagonista e miglior attrice protagonista) e lo renderà uno dei registi più importanti di Hollywood.

It Happened One Night 3

BILLY WILDER invece solo nel 1942 riuscirà a dirigere il suo primo vero film, la commedia FRUTTO PROIBITO, caratterizzata da equivoci e travestimenti.

VICTOR FLEMING girerà i suoi primi film all’inizio degli anni 30, ma i suoi capolavori arriveranno nel 1939, vale a dire IL MAGO DI OZ e VIA COL VENTO.

Via-col-vento

Il sonoro promosse il MUSICAL a un ruolo di primo piano. Alcuni musical erano semplici numeri musicali messi insieme, altri raccontavano storie dietro le quinte di uno spettacolo, in luoghi fantastici o ambienti comuni.

QUARANTADUESIMA STRADA (1933) è un esempio di musical dietro le quinte che fissò molte convenzioni del genere, anche se i musical tra i più popolari erano quelli con Fred Astaire e Ginger Rogers, quasi sempre storie d’amore. Senza dimenticare anche la coppia Mickey Rooney Judy Garland.

Altro genere fu la SCREWBALL COMEDY al cui centro stanno sempre romantiche coppie eccentriche, ritratte con toni da slapstick. Tutto si basa sull’incontro tra personaggi all’inizio antagonisti, magari di classi sociali diverse i quali, dopo una serie di eventi bizzarri, finiscono per innamorarsi. Rispetto alla commedia romantica tradizionale ha storie più imprevedibili e personaggi eccentrici, a volte un po’ folli.

The-Screwball-Comedy-Films-A-History-and-Filmography-1934-1942-by-Duane-Byrge-and-Robert-Milton-Miller

Il genere fu inaugurato da due film: VENTESIMO SECOLO (1934) di HOWARD HAWKS, commedia molto cinica e il già citato ACCADDE UNA NOTTE (1934) di FRANK CAPRA più sentimentale. Capra fu uno degli esponenti migliori del genere.

Anche il genere HORROR col sonoro passò in primo piano. Lo schema di molti film futuri fu fissato nel 1927 col film muto IL CASTELLO DEGLI SPETTRI. DRACULA (1931) fu un successo soprattutto grazie all’interpretazione di Bela Lugosi, senza dimenticare FRANKESTEIN (1931) di JAMES WHALE.

Questo film inaugurò uno stile che influenzò tutte le successive pellicole dell’orrore (ad esempio gli stereotipi dello scienziato pazzo e del suo assistente gobbo nacquero da questa pellicola). Cito anche LA MUMMIA (1932) di KARL FREUND che ebbe un remake ufficiale nel 1999.

Sono famosi anche tutta una serie di film horror di serie b della RKO che volgendo a loro vantaggio il budget ridotto non mostravano mostri e violenza ma giocavano piuttosto sulla minaccia di orrori invisibili, cito ad esempio HO CAMMINATO CON UNO ZOMBI (1943).

La depressione risveglio anche l’interesse per i PROBLEMI SOCIALI e molti film degli anni 30 adottarono così uno stile realistico lontano dai generi di evasione tipici di hollywood. Pensiamo a NOSTRO PANE QUOTIDIANO (1934) di KING VIDOR.

FRITZ LANG diresse invece FURIA (1936) film sociale sul tema del linciaggio e che forma insieme a SONO INNOCENTE e YOU AND ME una trilogia di argomento sociale.

JOHN FORD diresse invece FURORE (1940) con la famosa frase finale del protagonista “Ovunque infuri una lotta perché la gente affamata possa mangiare, io sarò là”.

Anche il genere GANGSTER guadagnò importanza nei primi anni 30. Il primo film gangster fu LE NOTTI DI CHICAGO di VON STERNBERG, seguito da PICCOLO CESARE (1930), NEMICO PUBBLICO (1931) e SCARFACE di HOWARD HAWKS (1932). Questi erano tutti film di attualità ispirati al crimine organizzato che si era sviluppato durante il proibizionismo.

Erano film che raccontavano l’ascesa al potere dei criminali, e per questo spesso criticati poiché sembravano esaltare la violenza, tuttavia i produttori facevano ricadere i film nel genere del sociale, volendo rappresentare “una realtà della vita americana dell’epoca”. Inoltre tutti i protagonisti di questi film alla fine muoiono, a dimostrazione che il crimine non paga.

NOIR è un termine dato da alcuni critici francesi a un gruppo di film americani girati durante la guerra e distribuiti dopo il 1945. Il genere si ritiene sia nato con IL MISTERO DEL FALCO (1941) di JOHN HUSTON o con LO SCONOSCIUTO DEL TERZO PIANO (1940). I film noir derivano dal romanzo poliziesco americano e si rivolgono a un pubblico maschile: gli eroi sono sempre uomini con una visione del mondo distaccata e pessimistica. L’ambientazione classica è la grande città, presentata in chiave cupa e misteriosa, personalmente sono film che adoro.

Il già citato IL MISTERO DEL FALCO fissò molte convenzioni del genere. Humphrey Bogart grazie al ruolo di Sam Spade divenne una grande star. Il regista JOHN HUSTON girò tutto il film in interni, conferendo alla pellicola un tono claustrofobico e angoscioso, accentuato dall’uso di set completi di soffitto come fece Orson Welles in Quarto Potere.

Altra pellicola esemplare del genere noir fu LA FIAMMA DEL PECCATO (1944) di BILLY WILDER.

Il genere di GUERRA subirà grandi cambiamenti in questi anni. Dopo la prima guerra mondiale si era sfociati in un pacifismo totale. ALL’OVEST NIENTE DI NUOVO di LEWIS MILESTONE fu uno dei film più pacifisti dell’epoca, la guerra in questi anni viene infatti dipinta come una tragedia insensata.

00055207

Dopo Pearl Harbor tuttavia il cinema sostenne la causa bellica con film nei quali americani di varie origini etniche erano uniti contro le potenze dell’asse, ad esempio in ARCIPELAGO IN FIAMME (1943) di HOWARD HAWKS.

I nazisti erano presentati come assassini a sangue freddo mentre i giapponesi erano trattati in modo estremamente razzista, definiti come scimmie in alcune pellicole come OBIETTIVO BURMA! (1945).

I SACRIFICATI DI BATAAN (1945) di JOHN FORD fu uno dei pochi film senza lieto fine, come diceva il regista “Disprezzo quei finali ottimistici”.

Se vuoi approfondire ulteriormente gli argomenti legati al magico mondo del cinema ecco qualche lettura interessante:

L’ABC del linguaggio cinematografico……..https://amzn.to/2X4XtGz

La grammatica del montaggio………https://amzn.to/2uVsSPY

Fare un film………https://amzn.to/2v7Ldtj

La grammatica dell’inquadratura………https://amzn.to/2IcLdRa

La fotografia nei film vol.1………https://amzn.to/2KoaYzM

La fotografia nei film vol.2.…….https://amzn.to/2D8TGkh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...